Torna alla lista

Chiesa di Santa Maria di Gesù

Corleone PA, Piazza Santa Maria


La chiesa di Santa Maria di Gesù venne costruita nel 1446 dai Francescani Minori Osservanti, ed era il secondo convento occupato dai Frati Minori dopo quello fuori le mura di Santa Maria delle Vigne. La chiesa è ad unica navata, caratterizzata dalla presenza della cantoria su triplici arcate sostenute da colonne gotiche; fu costruita in pietra nuda lavorata e poi nella seconda metà del 1700 per volontà del guardiano del convento fu ricoperta con le decorazioni in gesso come li vediamo oggi. La navata centrale era ricoperta da un soffitto ligneo del 1639, dipinto con scene tratte da "I fioretti di San Francesco".  Nel 1943 la chiesa di S. Maria era diventata succursale della Parrocchia di S. Elena perchè più centrale rispetto al territorio e soprattutto per gli ampi locali. All’interno della chiesa sono sepolti alcuni corleonesi francescani degni di ricordo per particolari virtù. Dopo il 1860 i francescani abbandonano il convento e la chiesa, e non vi hanno fatto più ritorno. All'interno si possono ammirare quattro medaglioni che rappresentano le virtù teologali e gli affreschi della volta della volta della cappella di San Pasquale.

Nel 1963 la Chiesa di Santa Maria divenne parrocchia e Don Cannaliato ne fu il primo Parroco continuando le attività dell'oratorio estendendolo non solo ai giovani ma a tutta le realtà della Parrocchia. Guidò da pastore questa sua "creatura", come amava definirla, fino all'8 Ottobre 1993.

Oggi la chiesa di Santa Maria è una delle parrocchie con il più alto numero di fedeli del territorio corleonese.